Studio Bruper

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Integrazione

E-mail Stampa

Conto Energia Fotovoltaico - Integrazione

Il Decreto del Conto Energia (DM 19.02.2007) distingue 3 tipologie d'impianti: non integrati, parzialmente integrati o totalmente integrati a cui corrispondono differenti tariffe di incentivazione.

Il Conto Energia fotovoltaico prevede tre tipologie d’integrazione ai fini della determinazione della tariffa incentivante da riconoscere a ciascun impianto fotovoltaico:

  1. impianto non integrato
  2. impianto parzialmente integrato
  3. impianto con integrazione architettonica Vediamo di seguito in cosa si differenziano nello specifico.

Impianti fotovoltaici non integrati

L’impianto fotovoltaico non integrato è l’impianto con moduli installati al suolo, ovvero collocati sugli elementi di arredo urbano e viario, sulle superfici esterne degli involucri degli edifici, di fabbricati e strutture edilizie di qualsiasi funzione e destinazione con modalità diverse da quelle previste per le tipologie: impianti parzialmente integrati e impianti integrati.

Impianti fotovoltaici parzialmente integrati

Il Decreto del Conto Energia prevede 3 tipologie di impianto fotovoltaico parzialmente integrato:

1) Moduli fotovoltaici installati su tetti piani e terrazze di edifici e fabbricati. Qualora sia presente una balaustra perimetrale, la quota massima, riferita all'asse mediano dei moduli fotovoltaici, deve risultare non superiore all’altezza minima della stessa balaustra;


2) Moduli fotovoltaici installati su tetti, coperture, facciate, balaustre o parapetti di edifici e fabbricati in modo complanare alla superficie di appoggio senza la sostituzione dei materiali che costituiscono le superfici d’appoggio stesse.

3) Moduli fotovoltaici installati su elementi di arredo urbano, barriere acustiche, pensiline, pergole e tettoie in modo complanare alla superficie di appoggio senza la sostituzione dei materiali che costituiscono le superfici d’appoggio stesse.

Impianti fotovoltaici integrati

Il Conto Energia Fotovoltaico prevede specificamente per l'integrazione totale le seguenti tipologie:

1) Sostituzione dei materiali di rivestimento di tetti, coperture, facciate di edifici e fabbricati con moduli fotovoltaici aventi
la medesima inclinazione e funzionalità architettonica della superficie rivestita;

2) Pensiline, pergole e tettoie in cui la struttura di copertura sia costituita dai moduli fotovoltaici e dai relativi sistemi di
supporto;

3) Porzioni della copertura di edifici in cui i moduli fotovoltaici sostituiscano il materiale trasparente o semitrasparente atto
a permettere l’illuminamento naturale di uno o più vani interni;

4) Barriere acustiche in cui parte dei pannelli fonoassorbenti siano sostituiti da moduli fotovoltaici;

5) Elementi di illuminazione in cui la superficie esposta alla radiazione solare degli elementi riflettenti sia costituita da
moduli fotovoltaici;

6) Frangisole i cui elementi strutturali siano costituiti dai moduli fotovoltaici e dai relativi sistemi di supporto;

7) Balaustre e parapetti in cui i moduli fotovoltaici sostituiscano gli elementi di rivestimento e copertura;

8) Finestre in cui i moduli fotovoltaici sostituiscano o integrino le superfici vetrate delle finestre stesse;

9) Persiane in cui i moduli fotovoltaici costituiscano gli elementi strutturali delle persiane;

Qualsiasi superficie descritta nelle tipologie precedenti sulla quale i moduli fotovoltaici costituiscano rivestimento o copertura aderente alla superficie stessa.


Tipologia superficie

Superficie piana

Tetto inclinato a dente di sega

 

Cos'è un impianto fotovoltaico



Previsioni meteo per tutti i comuni italiani e località turistiche
19°C
Roma
Sereno con innocue velature
Umidità: 69%
Vento: 2 nodi variabile






Notizie Flash da Repubblica.it

Co2, il carbone pronto a superare il petrolio entro dieci anni sarà la prima fonte energetica

Secondo le nuove previsioni dell'Aie, la domanda di Cina e India spingerà la domanda del combustibile fossile creando sempre più problemi per le emissioni di gas nocivi. Già entro il 2017 Pechino coprirà la metà della materia prima al mondo

 

 

MILANO - Uno scenario da fine Ottocento: il mondo proiettato verso il nuovo secolo sembra prigioniero di una macchina del tempo che lo sta riportando nel passato. Nel campo energetico, è quello che sta accadendo, nonostante lo sviluppo delle energie rinnovabili. da qui a dieci anni, secondo le ultime previsioni dell'Aie (Agenzia internazionale per l'energia), il carbone è destintao a superare il petrolio come combustibile più usato sul pianeta. Con tanti saluti alla lotta alle emissioni di Co2.

Leggi tutto...

Notizie Flash

Parte oggi Green Week, edizione dedicata all'acqua

22 Maggio 2012 12:55 AMBIENTE

Al via oggi fino a venerdi' Green Week, la dodicesima edizione della piu' grande conferenza sulla politica ambientale europea. Con lo slogan "Ogni goccia conta", raccoglie a Bruxelles rappresentanti dei governi, del mondo dell'industria e delle universita', organizzazioni non governative che parteciperanno alle oltre 40 sessioni. Il tema conduttore di quest'anno e' proprio l?acqua: nel 2000 l'Ue ha adottato le direttiva quadro sulle acque che prevede un obbligo giuridico alla protezione e al ripristino della qualita' delle risorse idriche in Europa, indicando il 2015 come l'anno entro il quale raggiungere un "buono stato ecologico e chimico". Gia' entro quest'anno gli stati membri sono tenuti a garantire che le misure siano operative, mentre il secondo ciclo di piani di gestione deve essere completato entro il 2015, con i primi piani di gestione del rischio da inondazione degli stati membri.