Studio Bruper

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Nonostante il calo delle temperature medie, la doamnda di elettricità secondo i dati di Terna ha sub

E-mail Stampa PDF

Nonostante il calo delle temperature medie, la doamnda di elettricità secondo i dati di Terna ha subito un nuovo calo. Crescono le fonti rinnovabili, dall'eolico all solare, in picchiata il termoelettrico che ha perso il 21,4%

Crolla ancora il consumo di energia a maggio -3,8%, termoelettrico -21,4%MILANO -  Nonostante le temperature in Italia siano state più basse di un grado centigrado rispetto alle medie stagionali, a maggio la richiesta di energia elettrica nel nostro apese è ulteriormente calata rispetto allo stesso periodo del 2012. La flessione registrata dagli impianti di Terna, la società che distribuisce l'energia lungo tutto il paese, sarebbe del 3,4%, ma a parità di giorni lavorati il crollo è pari al 3,8%.

Prosegue così la tendenza in atto dall'inizio della crisi, che vede da inizio anno un calo della domanda del 2,9%, mentre da aprile a maggio la caduta è stata dello 0,7%. Vadetto che, al calo della domanda

Leggi tutto...
 

Energia, bollette più leggere e risparmi: ecco l'Italia nel 2020 secondo il governo

E-mail Stampa PDF

Ecco l'ultima stesura - frutto di un'ampia consultazione - della Sen (Strategia energetica nazionale) elaborata dai ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente dopo mesi di audizioni. Obiettico: riduzione dei costi, delle emissioni e maggiore sicurezza di ANTONIO CIANCIULLO

Energia, bollette più leggere e risparmi: ecco l'Italia nel 2020 secondo il governo (ansa)

ROMA - Giù i prezzi dell'energia per recuperare una maggiorazione di costi del 25% rispetto al centro Europa. Risparmio sulla bolletta energetica di 14 miliardi di euro l'anno. Riduzione dall'84 al 67% della dipendenza dall'estero. Rilancio dell'economia con un'iniezione di  170-180 miliardi di euro di investimenti privati. Rinnovabili oltre gli obiettivi europei, attorno al 20% dei consumi totali di energia (34-38% dell'elettricità). Riduzione dall'86 al 76% del peso dei combustibili fossili. Rafforzamento della quota nazionale di produzione di idrocarburi. E' questa la proiezione dell'Italia al 2020 che si ricava dall'ultima versione della Sen (Strategia energetica nazionale) elaborata dai ministeri dello Sviluppo economico e

Leggi tutto...
 

Energia, dall'Ue 24 milioni alle imprese emiliane che investono nella green economy

E-mail Stampa PDF

Il nuovo fondo di finanza agevolata si inserisce nella politiche d'intervento della Regione Emilia-Romagna verso le pmi del territorio in tema di efficientamento e di rinnovabili

Incrementare gli investimenti delle imprese volti alla creazione di beni e servizi destinati a migliorare l'efficienza energetica e lo sviluppo delle fonti rinnovabili. E' l'obiettivo del nuovo "fondo rotativo di finanza agevolata per il finanziamento della green economy", approvato dalla Regione Emilia-Romagna nell'ambito dell'Asse 3 del Por Fesr 2007-2013 e finanziato con i fondi europei.

Leggi tutto...
 

Rinnovabili, incentivi a caro prezzo ma i benefici alla fine superano i costi

E-mail Stampa PDF

Le fonti pulite sono sotto attacco per colpa del caro bollette, ma uno studio realizzato dall'Oir stima al 2030 un saldo positivo di 76 miliardi grazie alle ricadute positive su occupazione, import di combustibili e stabilizzazione della curva di domanda

Rinnovabili, incentivi a caro prezzo ma i benefici alla fine superano i costiROMA - Chi più spende meno spende. Il vecchio adagio si applica anche all'energia pulita, spesso nel mirino delle polemiche in quanto ritenuta ingiustamente la principale responsabile del caro bollette. Questo almeno è quanto certifica uno studio realizzato per conto dell'Aper, l'associazione che riunisce i produttori da fonti rinnovabili, dall'Osservatorio Internazionale sull'Industria e la Finanza delle Rinnovabili (OIR), presieduto dal docente dell'Università Bocconi Andrea Gilardoni. Una ricerca promossa insieme ad "Energia senza bugie", il dossier che analizza l'impatto delle fonti rinnovabili nella bolletta energetica degli italiani e illustra costi e benefici legati allo sviluppo di fotovoltaico, idroelettrico, eolico, bioenergie e geotermia in Italia. Il risultato è che "i benefici netti complessivi stimati con prudenza al 2030 ammontano a 76 miliardi di euro".

Leggi tutto...
 

E anche la green economy finisce in vetrina

E-mail Stampa PDF

SI MOLTIPLICANO GLI EVENTI SULL’AMBIENTE. LA 14ESIMA EDIZIONE SULL’ENERGIA SOLARE DALL’8 AL 10 MAGGIO SARÀ OSPITATA PER LA PRIMA VOLTA DALLA FIERA DI MILANO INVECE CHE A VERONA. E A GENNAIO BOLZANO ACCOGLIE KLIMAHOUSE

Valerio Gualerzi

Roma C on la “Strategia energetica nazionale” elaborata dal ministro dello Sviluppo Corrado Passera subito finita nelle secche di fine legislatura prima ancora di essere discussa, indicazioni importanti per capire tempi e direzioni della trasformazione del sistema elettrico italiano possono arrivare dalle fiere di settore. Eventi specializzati che in questi anni di affermazione della green economy hanno spesso indicato e anticipato il cammino della rivoluzione energetica in corso. Un ampio ventaglio di offerte che nel 2013 si arricchirà ulteriormente, segnando anche grandi novità come il trasloco di Solarexpo dalla storica sede di Verona. La 14esima edizione della grande esposizione dell’energia solare che lo scorso anno

Leggi tutto...
 

ECONOMIA ED ECOLOGIA UN PIANO SOSTENIBILE

E-mail Stampa PDF

Abbattere di circa il 50 per cento i costi della bolletta elettrica, per le famiglie e per le imprese. Risparmiare energia e ridurre le emissioni nocive di CO². Creare 500 mila posti di lavoro, con un indotto economico di 33 miliardi di euro all' anno per dieci anni. E tuttoa "costo zero", attraverso investimenti che alla fine verranno ripagati dai risparmi. Nonè il "libro dei sogni energetici". Ma una proposta concreta lanciata dalla Fondazione consumo sostenibile, di cui è presidente Paolo Landi e a cui aderiscono numerose associazioni dei consumatori, sulla base di una ricerca presentata ieri a Roma dallo Studio Cremonesi Consulenze, nella sede del Gse (Gestore servizi elettrici). Si tratta, insomma, di un piano per una nuova Strategia energetica nazionale, fondata

Leggi tutto...
 

L'Anea a Barcellona convegno sull'energia

E-mail Stampa PDF

L'ANEA, Agenzia napoletana energia ambiente, partecipa oggi a Barcellona al primo meeting internazionale di Shaams, progetto finalizzato ad accelerare lo sviluppo del comparto solare nel Mediterraneo. L'Anea è impegnata nel coordinamento delle attività che mirano a sensibilizzare le decisioni politiche attraverso la promozionee l'attuazione nuove strategie e nuovi meccanismi di finanziamento in materia di energie rinnovabili. Per il direttore dell'Anea Michele Macaluso, le energie rinnovabili «stanno conquistando sempre più l'interesse delle aziende che operano nel napoletano».

 

Co2, il carbone pronto a superare il petrolio entro dieci anni sarà la prima fonte energetica

E-mail Stampa PDF

Secondo le nuove previsioni dell'Aie, la domanda di Cina e India spingerà la domanda del combustibile fossile creando sempre più problemi per le emissioni di gas nocivi. Già entro il 2017 Pechino coprirà la metà della materia prima al mondo

 

 

Co2, il carbone pronto a superare il petrolio entro dieci anni sarà la prima fonte energeticaMILANO - Uno scenario da fine Ottocento: il mondo proiettato verso il nuovo secolo sembra prigioniero di una macchina del tempo che lo sta riportando nel passato. Nel campo energetico, è quello che sta accadendo, nonostante lo sviluppo delle energie rinnovabili. da qui a dieci anni, secondo le ultime previsioni dell'Aie (Agenzia internazionale per l'energia), il carbone è destintao a superare il petrolio come combustibile più usato sul pianeta. Con tanti saluti alla lotta alle emissioni di Co2.

Leggi tutto...
 

L'Austria punta sulle elettriche Svolta per l'ambiente

E-mail Stampa PDF

La creazione della nuova società E-Mobility Provider Austria è finalizzata all'installazione di 4.500 stazioni di ricarica rapida per auto elettriche in tutto il paese entro il 2020

 

L'Austria punta sulle elettriche Svolta per l'ambienteL'Austria è da lungo tempo uno dei paesi più attenti alla compatibilità ambientale. Preservare la natura è stata sempre una delle priorità dell'amministrazione pubblica e i suoi cittadini sostengono attivamente i vari progetti attivati. All'incremento di questa politica di salvaguardia dell'ambiente contribuisce la joint venture stipulata tra Siemens Austria e il produttore di elettricità Verbund, chiamata E-Mobility Provider Austria e finalizzata all'installazione di 4.500 stazioni di ricarica rapida per auto elettriche in tutto il paese entro il 2020. Questi punti di rifornimento saranno collocati in prossimità di stazioni di servizio oppure dei supermercati, in modo da poter offrire la ricarica del proprio veicolo elettrico mentre magari si va a fare la spesa.

Leggi tutto...
 

Un miracolo italiano e i neon tradizionali andranno in soffitta

E-mail Stampa PDF

Repubblica.it: il quotidiano online con tutte le notizie in tempo reale.Il futuro della luce parla anche un po' italiano. Al mondo esistono attualmente solo tre aziende che applicano la rivoluzionaria tecnologia Oled all' illuminazione domestica. Se due sono marchi storici e arcinoti come Philips e Osram, il terzo è la Astron Fiamm, un' azienda con pochi anni di vita, anche se Fiamm è una vecchia conoscenza dell' industria italiana, nota però per le sue batterie auto. La società è nata nel 2007 su iniziativa dei

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

Cos'è un impianto fotovoltaico



Previsioni meteo per tutti i comuni italiani e località turistiche
19°C
Roma
Sereno con innocue velature
Umidità: 69%
Vento: 2 nodi variabile






Notizie Flash da Repubblica.it

L'Anea a Barcellona convegno sull'energia

L'ANEA, Agenzia napoletana energia ambiente, partecipa oggi a Barcellona al primo meeting internazionale di Shaams, progetto finalizzato ad accelerare lo sviluppo del comparto solare nel Mediterraneo. L'Anea è impegnata nel coordinamento delle attività che mirano a sensibilizzare le decisioni politiche attraverso la promozionee l'attuazione nuove strategie e nuovi meccanismi di finanziamento in materia di energie rinnovabili. Per il direttore dell'Anea Michele Macaluso, le energie rinnovabili «stanno conquistando sempre più l'interesse delle aziende che operano nel napoletano».

{loadposition art}

Notizie Flash

Kyoto sorpresa: la crisi rimette l'Italia nei parametri

In marzo una flessione della domanda del 10%. Ma la vera sfida è quella che attende i Paesi da oggi al 2020

Calano i consumi di energia e così l'Italia rientra finalmente nei parametri di Kyoto, proprio nell'ultimo anno di vita del protocollo. Nel primo trimestre 2012, infatti, la domanda di energia si è ridotta dell'1,7%, ma la flessione di marzo, del 10,2%, indica un trend discendente ancora più marcato. Il tonfo è particolarmente evidente nella

Leggi tutto...