Studio Bruper

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa

SERVIZI OFFERTI DALLO STUDIO BRUPER


1. IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI

- Progettazione

- Installazione

- Evasione pratiche GSE ed Enel

- Manutenzione

- offerta chiavi in mano

2. IMPIANTI SOLARI TERMICI

- progettazione chiavi in mano

3. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

4. IMPIANTI TRATTAMENTO RIFIUTI E BIOMASSE

5. IMPIANTI ELETTRICI CIVILI E INDUSTRIALI

6. CONSULENZA DI DIREZIONE AZIENDALE P.M.I.

- Organizzazione aziendale

- Organizzazione del lavoro

- Analisi, pianificazione e controllo della produzione

- Efficienze produttive

- Controllo di gestione

- Organizzazione Pre Delivery Inspection

- Organizzazione Field Engineering

- Lean Manufacturing per linee di produzione

- Project Managing per chiusura stabilimenti

- Apertura verso mercato dell'Arabia Saudita

 

Cos'è un impianto fotovoltaico



Previsioni meteo per tutti i comuni italiani e località turistiche
19°C
Roma
Sereno con innocue velature
Umidità: 69%
Vento: 2 nodi variabile






Notizie Flash da Repubblica.it

Co2, il carbone pronto a superare il petrolio entro dieci anni sarà la prima fonte energetica

Secondo le nuove previsioni dell'Aie, la domanda di Cina e India spingerà la domanda del combustibile fossile creando sempre più problemi per le emissioni di gas nocivi. Già entro il 2017 Pechino coprirà la metà della materia prima al mondo

 

 

MILANO - Uno scenario da fine Ottocento: il mondo proiettato verso il nuovo secolo sembra prigioniero di una macchina del tempo che lo sta riportando nel passato. Nel campo energetico, è quello che sta accadendo, nonostante lo sviluppo delle energie rinnovabili. da qui a dieci anni, secondo le ultime previsioni dell'Aie (Agenzia internazionale per l'energia), il carbone è destintao a superare il petrolio come combustibile più usato sul pianeta. Con tanti saluti alla lotta alle emissioni di Co2.

Leggi tutto...

Notizie Flash

Kyoto sorpresa: la crisi rimette l'Italia nei parametri

In marzo una flessione della domanda del 10%. Ma la vera sfida è quella che attende i Paesi da oggi al 2020

Calano i consumi di energia e così l'Italia rientra finalmente nei parametri di Kyoto, proprio nell'ultimo anno di vita del protocollo. Nel primo trimestre 2012, infatti, la domanda di energia si è ridotta dell'1,7%, ma la flessione di marzo, del 10,2%, indica un trend discendente ancora più marcato. Il tonfo è particolarmente evidente nella

Leggi tutto...